Costa Lorenzo - Deposizione dalla croce, Pala Strozzi

 
CODICI
ID Scheda660905
 
RELAZIONI CON ALTRE SCHEDE
Relazioni con altre schede
Altre relazioni
 
LOCALIZZAZIONE
RegioneEmilia-Romagna
Provincia
Comune
Contenitore
 
PROVENIENZA E ALTRE LOCALIZZAZIONI
Tipo di localizzazioneprovenienza
RegioneEmilia-Romagna
ProvinciaFE
ComuneFerrara
ContenitoreOratorio di Santa Maria della Concezione
Data uscita1772
Tipo di localizzazioneprovenienza
RegioneEmilia-Romagna
ProvinciaFE
ComuneFerrara
ContenitoreSan Cristoforo (Ospedale degli Esposti)
Data ingresso1772
Data uscita1818
Tipo di localizzazioneprovenienza
RegioneEmilia-Romagna
ProvinciaFE
ComuneFerrara
ContenitoreCollezione Saroli
Data ingresso1818
Tipo di localizzazioneprovenienza
RegioneEmilia-Romagna
ProvinciaFE
ComuneFerrara
ContenitoreCollezione Lombardi
Tipo di localizzazioneprovenienza
RegioneEmilia-Romagna
ProvinciaFE
ComuneFerrara
ContenitoreCollezione Massari
Data uscita1961
Tipo di localizzazionedeposito
RegioneEmilia-Romagna
ProvinciaFE
ComuneFerrara
ContenitorePinacoteca Nazionale di Ferrara
SpecificheSala 8
Numero di inventarioFE 14
 
AUTORE
Nome scelto
Dati anagrafici1460-1535
Riferimento all'autorebottega
Motivazione attribuzionebibliografia
AMBITO CULTURALE
Altre attribuzioniCosta Lorenzo
Altre attribuzioniGrandi Ercole
Altre attribuzioniCosta Lorenzo e Munari Pellegrino
Altre attribuzioniMaineri Giovan Francesco e Costa Lorenzo
Altre attribuzioniArtista ferrarese-bolognese
 
COMMITTENZA
Data1497 post.
NomeOratorio della Concezione a Ferrara
CircostanzaCostruzione e abbellimento dell'Oratorio
FonteBibliografia
 
OGGETTO
Definizione
TipologiaDipinto
Identificazioneelemento d'insieme
 
SOGGETTO
IdentificazioneDeposizione dalla croce
TitoloPala Strozzi
 
DATI TECNICI
Materia e tecnica
Materia e tecnica
MISURE
Altezza82
Larghezza164
 
CRONOLOGIA
Secolosecc. XV/ XVI
Frazione di secolofine/inizio
Data1499
Validitàpost
Fino a1510
Validitàca.
Motivazione cronologiabibliografia
Altre datazioni1505
Altre datazioni1494-1500 ca.
 
 
STATO DI CONSERVAZIONE
Stato di conservazionebuono
 
RESTAURI
Data1902
Nome operatoreU. Spoldi
Data1967
Nome operatoreM. Paganini
Ente finanziatoreCassa di Risparmio di Ferrara
Data1981-1982
Nome operatoreS. Volpin
 
DATI ANALITICI
NOTIZIE STORICO-CRITICHE
Notizie storico criticheLunetta della smembrata pala già nell’oratorio della Concezione a Ferrara (Ferrara, Pinacoteca Nazionale, inv. 14; la tavola principale è alla National Gallery di Londra, inv. NG1119). La critica tende ormai a riconoscere l'esecuzione della pala a mani diverse, mentre l'ideazione potrebbe spettare al solo Lorenzo Costa. Per la lunetta, da sempre considerata di altra mano rispetto chi eseguì la tavola centrale, si registra un’affinità nel costruire i volti, in particolare in relazione alla Maddalena con le braccia levate, con un San Sebastiano oggi a Lipsia (inv. 1384). Quest’ultimo è riferito ad Amico Aspertini (G. Winkler, Italienische, spanische und französische Meister des 16., 17. und 18. Jahrhunderts, Leipzig: Museum der bildenden Kunste, 1973, p. 16; U. Küster, Fritz von Harck und das Museum der bildenden Künste, in “Museum der Bildenden Künste Leipzig. Jahresheft”, 1997, pp. 7-16, in part. 13. L’attribuzione è attualmente confermata in Museo) ma invece pare prossimo ai modi di Lorenzo Costa attorno al 1505 (l’opera è espunta dal catalogo di Aspertini da Scaglietti Kelescian 1995, che non avanza però ipotesi alternative). L'esecutore della lunetta in questione appare dunque stilisticamente molto vicino e di cultura analoga a colui che eseguì il San Sebastiano di Lipsia (Alessandro Serrani 2021).
 
FONTI E DOCUMENTI DI RIFERIMENTO
FOTOGRAFIE
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutoreFiorentini
Data1933
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini onlus
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
NegativoFiorentini, Venezia, 3152
Formato16.2x22.6
Posizione49A 290
Posizione49A 290
BIBLIOGRAFIA
Citazione completaC. Barotti, Pitture e sculture che si trovano nelle Chiese, Luoghi pubblici e sobborghi della città di Ferrara, Ferrara 1770, p. 128.
Citazione completaG.A. Scalabrini, Memorie istoriche delle chiese di Ferrara e de' suoi borghi, Ferrara 1773, p. 195.
Citazione completaC. Cittadella, Catalogo istorico de' Pittori e scultori Ferraresi, VI, Ferrara 1783, p. 326.
Citazione completaA. Venturi, Storia dell’arte italiana, VII, 3, La pittura del Quattrocento, Milano 1914, pp. 694-704.
Citazione completaR. Longhi, Officina ferrarese, Roma, 1934, ried. in idem, Officina ferrarese 1934, seguita dagli Ampliamenti 1940 e dai Nuovi Ampliamenti 1940-1955, Firenze (Opere complete, V), 1956, pp. 5-109, in part. pp. 72-73.
Citazione completaP. Pouncey, Ercole Grandi's Masterpiece, in ”The Burlington Magazine", 70, 1937, pp. 161–168.
Citazione completaR. Longhi, Nuovi ampliamenti, in idem, Officina ferrarese 1934, seguita dagli Ampliamenti 1940 e dai Nuovi Ampliamenti 1940-1955, Firenze (Opere complete, V), 1956, pp. 123-171, in part. pp. 152-155.
Citazione completaR. Varese, Lorenzo Costa, Milano 1967, pp. 38, 71, n. 53
Citazione completaA.M. Fioravanti Baraldi, B. Giovannucci Vigi, A.C. Venturini, Le collezioni d'arte della Cassa di risparmio di Ferrara, Ferrara 1984, pp. 73-76.
Citazione completaA. De Marchi, Un geniale anacronista, nel solco di Ercole, in “Annali della Scuola Normale Superiore di Pisa”, classe lettere e filosofia, s. III, XXII, 4, 1992, pp. 1039-1071, in part. pp. 1046-1047 nota 20.
Citazione completaN. Roio, in La Pinacoteca Nazionale di Ferrara, a cura di J. Bentini, Bologna 1993, pp. 341-345, n. 370.
Citazione completaC. Baker, T. Henry, The National Gallery Complete Illustrated Catalogue, Londra 1995, p. 150.
Citazione completaE. Negro, N. Roio, Lorenzo Costa (1460-1535), Modena 2001, pp. 107-109, n. 33.a.
MOSTRE
TitoloEsposizione della pittura ferrarese del Rinascimento
LuogoFerrara
Data1933