Vicino da Ferrara - Annunciazione

 
CODICI
ID Scheda660784
 
LOCALIZZAZIONE
StatoItalia
RegioneEmilia-Romagna
Provincia
Comune
Contenitore
 
PROVENIENZA E ALTRE LOCALIZZAZIONI
Tipo di localizzazioneprovenienza
StatoItalia
RegioneEmilia-Romagna
ProvinciaFE
ComuneFerrara
ContenitoreCollezione Saroli
Tipo di localizzazioneprovenienza
RegioneEmilia-Romagna
ProvinciaFE
ComuneFerrara
ContenitoreCollezione Lombardi
Tipo di localizzazioneprovenienza
StatoItalia
RegioneEmilia-Romagna
ProvinciaFE
ComuneFerrara
ContenitoreCollezione Massari
Data uscita1973
Tipo di localizzazionedeposito
RegioneEmilia-Romagna
ProvinciaFE
ComuneFerrara
ContenitorePinacoteca Nazionale di Ferrara
SpecificheSala 3
Numero di inventarioFE 61
 
AUTORE
Nome scelto
Dati anagraficiattivo Ferrara ultimo quarto sec. XV
Motivazione attribuzionebibliografia
AMBITO CULTURALE
Altre attribuzioniSeguace di Francesco del Cossa
 
OGGETTO
Definizione
TipologiaDipinto
 
SOGGETTO
IdentificazioneAnnunciazione
 
DATI TECNICI
Materia e tecnica
Materia e tecnica
MISURE
Altezza105
Larghezza131
 
CRONOLOGIA
Secolosec. XV
Frazione di secoloterzo quarto
Data1460
Validitàpost
Fino a1470
Validitàante
Motivazione cronologiabibliografia
Altre datazioni1485-90
Altre datazioni1490 post
 
 
STATO DI CONSERVAZIONE
Stato di conservazionediscreto
 
DATI ANALITICI
ISCRIZIONI
Classe di appartenenzasacra
LinguaLatino
Tecnica di scritturaa pennello
Tipo di caratterilettere capitali
Posizionesul leggio della Vergine
TrascrizioneECCE ANCILLA DOMINI/ FIAT MIHI SECUNDUN (sic)/ VERBUM TUUM
NOTIZIE STORICO-CRITICHE
Notizie storico criticheLa critica è ormai concorde nel riferire tale Annunciazione al cosiddetto 'Vicino da Ferrara', nome coniato da Roberto Longhi, il quale però non la riconobbe come opera del maestro. Il dipinto risulta di fondamentale importanza perché ne testimonia una facies diversa rispetto a quella, connotata dalla stretta osservanza dei modi di Ercole de' Roberti, della produzione matura. Qui, come nella Crocifissione del Musée des Arts Décoratifs di Parigi (inv. PE 91), risultano forti i legami con la cultura toscana, importata a Ferrara da Piero della Francesca nel corso del suo soggiorno in Emilia. L'attribuzione e l'ipotesi di datazione entro gli anni sessanta del XV secolo sono state formulate da Daniele Benati, al quale si deve la ricostruzione più coerente del catalogo dell’artista. Sul pozzo al centro del dipinto appare uno stemma difficilmente identificabile (Alessandro Serrani 2021).
 
FONTI E DOCUMENTI DI RIFERIMENTO
FOTOGRAFIE
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutoreFiorentini
Data1933
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini onlus
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
NegativoFiorentini, Venezia, 3087
Formato16.5x21.4
Posizione49A 265
Generefotografia allegata
Posizione49A 265
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutoreFiorentini
Data1951-1960
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini onlus
Fondo di appartenenzaFondo Fiocco
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
NegativoNFGC 41540
Formato16x20.4
Posizione49A 266
Generefotografia allegata
Posizione49A 266
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutoreAnderson
Data1903 ante
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini onlus
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
NegativoAnderson, Roma, 11406
Formato18.5x22.7
Posizione59C 251
Generefotografia allegata
Posizione59C 251
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
Data1961 ante
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini onlus
Fondo di appartenenzaFondo Sandberg Vavalà
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
Formato20x26
PosizioneSD 018992
BIBLIOGRAFIA
Citazione completaA. Venturi, Storia dell’arte italiana, VII, 3, La pittura del Quattrocento, Milano 1914, pp. 650, 652.
Citazione completaN. Barbantini, Catalogo della esposizione della pittura ferrarese del Rinascimento, Ferrara 1933, pp. 77-79.
Citazione completaR. Longhi, Officina ferrarese, Roma, 1934, ried. in idem, Officina ferrarese 1934, seguita dagli Ampliamenti 1940 e dai Nuovi Ampliamenti 1940-1955, Firenze (Opere complete, V), 1956, pp. 5-109, in part. pp. 99.
Citazione completaD. Benati, Per il problema di ‘Vicino da Ferrara’ (alias Baldassarre d’Este?), in “Paragone”, XXXIII, 393, 1982, pp. 3-26, in part 7-9, 12, 21-22.
Citazione completaA.M. Fioravanti Baraldi, B. Giovannucci Vigi, A.C. Venturini, Le collezioni d'arte della Cassa di risparmio di Ferrara, Ferrara 1984, pp. 136-139.
Citazione completaD. Benati, in La Pinacoteca Nazionale di Ferrara, a cura di J. Bentini, Bologna 1993, pp. 391-395.
MOSTRE
TitoloEsposizione della pittura ferrarese del Rinascimento
LuogoFerrara
Data1933