Robusti Jacopo detto Tintoretto - Sacra Famiglia con Sant'Anna

 
CODICI
ID Scheda630335
 
LOCALIZZAZIONE
Contenitore
 
AUTORE
Nome scelto
Dati anagrafici1519/ 1594
Motivazione attribuzionebibliografia
AMBITO CULTURALE
Altre attribuzioniCerchia di Tintoretto
 
OGGETTO
Definizione
TipologiaDipinto
 
SOGGETTO
IdentificazioneSacra Famiglia con Sant'Anna
 
DATI TECNICI
Materia e tecnica
Materia e tecnica
MISURE
Altezza140
Larghezza146
 
CRONOLOGIA
Secolosec. XVI
Frazione di secolosecondo quarto
Data1537
Validitàpost
Fino a1540
Validitàante
Motivazione cronologiabibliografia
Altre datazioni1555 ca.-1560 ca.
 
DATI ANALITICI
NOTIZIE STORICO-CRITICHE
Notizie storico criticheDopo essere stata pubblicata da Maxon (1965) come opera giovanile di Jacopo Tintoretto, la Sacra famiglia con sant’Anna fu accolta da Rodolfo Pallucchini e Paola Rossi nella monografia del 1982. In quell’occasione il dipinto veniva collocato cronologicamente affianco alla serie di Sacre Conversazioni che aprono l’attività dell’artista, in particolare dopo quella del 1540 già Wildenstein e prima della Contesa di Apollo e Marsia di Hartford dipinta, verosimilmente, intorno al 1545. Altre affinità venivano, inoltre, rilevate con alcuni brani della Sacra Conversazione con il Procuratore Girolamo Marcello di Collezione privata (1537-1540).
Se da un lato alcuni brani, come la commovente caratterizzazione del volto di sant’Anna, rimandano ancora a suggestioni lottesche e bonifiacesche – si faccia un confronto con quello della stessa santa che compare nella Sacra Conversazione del pittore veronese al Louvre –, dall’altro si evidenziano certe stilizzazioni formali che richiamano esempi emiliani e parmigianineschi. Questi elementi di discontinuità hanno portato De Vecchi (1970) e più recentemente Echols e Hilchman (2009) ad escludere l’opera dal catalogo del Robusti, lasciando la questione dell’autografia ancora aperta. Tuttavia proprio tali attitudini, elegantemente estenuate, quali le mani della Vergine e l’ardita torsione del busto, rimandano a un pittoricismo di stampo schiavonesco e salviatesco – nel senso di Giuseppe Porta Salviati – che caratterizza l’ultimo lustro di attività di Polidoro da Lanciano. Il dipinto infatti sembra denunciare la linea pittorica adottata dal pittore abruzzese nella Madonna con il Bambino, san Pietro che presenta il donatore Simone Lando dello Staatliche Museen, Gemäldegalerie di Berlino (1558-59), o nella coeva Madonna con il Bambino e santi della Collezione della Banca Popolare di Lanciano e Sulmona, per cui le parole di Vincenzo Mancini spiegano bene il senso: “La consentaneità con lo Schiavone si realizza non senza prese di posizione personali. Il pittoricismo di stampo schiavonesco infatti non raggiunge l’effetto di ottundere il rilievo plastico e la chiarezza delle forme, in quanto Polidoro non rinuncia a conferire una dimensione più costruttiva alle figure, definita attraverso un’ossatura di ombre e luci fatte scorrere sugli orli di pieghe profonde e massicce […] nell’elaborare questo pittoricismo costruttivo, Polidoro sembra muoversi a mezza strada tra Schiavone e Porta” (V. Mancini, Polidoro da Lanciano, Lanciano 2001, p. 90).
(M. Grosso 2018)
 
FONTI E DOCUMENTI DI RIFERIMENTO
FOTOGRAFIE
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
Data1965 post
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini onlus
Fondo di appartenenzaFondo Pallucchini
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
Formato28.5x23.6
IscrizioniIn alto a sinistra: "7)3/ Pubbl. Arte Veneta, XIX, J. Maxon,/ pagg. 154-56";
al centro: "7" [varie indicazioni tipografiche].
PosizioneSDPALL69-2-1
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
Data1965 post
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini onlus
Fondo di appartenenzaFondo Pallucchini
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
Formato21.8x7.5
IscrizioniIn alto a sinistra: "h 150x140";
in basso a sinistra: "192" [indicazioni tipografiche].
PosizioneSDPALL69-2-2
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutoreBoccardi
Data1965 post
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini onlus
Fondo di appartenenzaFondo Pallucchini
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
Formato24x18.2
IscrizioniIn alto a sinistra: "140 x 140/ John Maxon".
Stemmi/marchi/timbriTimbro: "Foto Boccardi/ Roma-Via delle Carrozze, 55/ Tel. 672.842".
PosizioneSDPALL69-2-3
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutoreFoto Boccardi Roma
Data1965 post
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini onlus
Fondo di appartenenzaFondo Pallucchini
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
Formato23.7X18
IscrizioniAl centro: "8".
Stemmi/marchi/timbriIn basso a sinistra, timbro: "Foto Boccardi/ Roma - Via delle Carrozze, 55/ Tel. 672.842".
PosizioneSDPALL69-2-4
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
Data1965 post
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini onlus
Fondo di appartenenzaFondo Pallucchini
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
Formato24x18.2
IscrizioniIn alto a destra: "(Particolare)/ h150 x 140";
in basso a sinistra. "194".
PosizioneSDPALL69-2-5
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
Data1965 post
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini onlus
Fondo di appartenenzaFondo Pallucchini
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
Formato18.2x24
IscrizioniIn alto a sinistra: "(Particolare)/ h 150 x 140;
in basso a sinistra: "193".
PosizioneSDPALL69-2-6
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutoreBoccardi
Data1965 post
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini onlus
Fondo di appartenenzaFondo Pallucchini
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
Formato18x 23.7
Stemmi/marchi/timbriIn basso a sinistra, timbro: "Foto Boccardi/ Roma - Via delle Carrozze, 55/ Tel. 672.842".
PosizioneSDPALL69-2-7
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
Data1965 post
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini onlus
Fondo di appartenenzaFondo Pallucchini
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
Formato24x18.2
IscrizioniIn basso a sinistra: "(particolare)/ h 150 x 140".
PosizioneSDPALL69-2-8
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutoreBoccardi
Data1965 post
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini onlus
Fondo di appartenenzaFondo Pallucchini
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
Formato23.7X18
Stemmi/marchi/timbriIn basso a sinistra timbro: "Foto Boccardi/ Roma - Via delle Carrozze, 55/ Tel. 672.842".
PosizioneSDPALL69-2-9
BIBLIOGRAFIA
Citazione completa-J. Maxon, A new, early Tintoretto, in "Arte Veneta", XIX, 1965, pp. 154-156;
-P. Rossi, in R. Pallucchini-P. Rossi, Tintoretto le opere sacre e profane, I, Milano 1982, p. 132, cat. 7;
-P. De Vecchi, L'opera completa del Tintoretto, Milano 1970, p. 134, cat. B10;
Citazione completa-R. Hechols, F. Ilchman, Toward a new Tintoretto Catalogue, with a Checklist of revised Attributions and a new Chronology, in Jacopo Tintoretto, atti del convegno internazionale a cura di M. Falomir, Madrid 2009, p. 120, cat. C6.