Lombardo Tullio - Doppio ritratto

 
CODICI
ID Scheda112985
 
LOCALIZZAZIONE
RegioneVeneto
Provincia
Comune
Contenitore
Raccolta
 
 
CONDIZIONE GIURIDICA
Indicazione genericaproprietà Stato
 
INVENTARIO
NumeroSc. 24
 
PROVENIENZA E ALTRE LOCALIZZAZIONI
Tipo di localizzazioneprovenienza
RegioneVeneto
ProvinciaVE
ComuneVenezia
ContenitoreCollezione privata
RaccoltaCollezione privata Weber Giovanni Davide
Data uscita1820
Tipo di localizzazioneprovenienza
RegioneVeneto
ProvinciaVE
ComuneVenezia
ContenitoreGallerie dell'Accademia
Data ingresso1820
Data uscita1895
Tipo di localizzazioneprovenienza
RegioneVeneto
ProvinciaVE
ComuneVenezia
ContenitoreMuseo Archeologico
Data ingresso1895
Data uscita1924
 
AUTORE
Nome scelto
Dati anagrafici1455 ca./ 1532 ca.
Motivazione attribuzioneIscrizione
Motivazione attribuzioneBibliografia
 
OGGETTO
Definizione
TipologiaAltorilievo
 
SOGGETTO
IdentificazioneDoppio ritratto
 
DATI TECNICI
Materia e tecnica
Materia e tecnica
MISURE
Altezza47.5
Larghezza50.5
Profondità23.8
 
CRONOLOGIA
Secolosec. XV
Frazione di secolofine
Data1490
Validitàca.
Fino a1495
Validitàca.
Motivazione cronologiaBibliografia
Altre datazioni1490-1510
Altre datazioni1510 ca.
Altre datazioni1494/1495-1499
 
 
STATO DI CONSERVAZIONE
Stato di conservazioneDiscreto
 
RESTAURI
Data1978
 
DATI ANALITICI
ISCRIZIONI
Classe di appartenenzaDocumentaria
LinguaLatino
Tecnica di scritturaA incisione
Tipo di caratteriLettere capitali
PosizioneIn basso a sinistra, sotto il busto maschile
TrascrizioneTVLLIVS/ LOMBARDVS . F.
Classe di appartenenzaDocumentaria
LinguaItaliano
Tecnica di scritturaA incisione
PosizioneSul retro
TrascrizioneD. P. V. f (Demanio Province Venete)
NOTIZIE STORICO-CRITICHE
Notizie storico criticheL'originaria ubicazione e la committenza del doppio ritratto, firmato da Tullio Lombardo nella parte inferiore, è sconosciuta. A ciò si aggiunge la difficoltà di dare una precisa datazione dell'opera. La maggior parte degli studiosi ne collocano la realizzazione intorno alla prima metà degli anni Novanta del Quattrocento. Mentre Nepi Sciré (1978), Luchs (1989), Fiorio (1992) pongono il termine ante quem al 1499, Olson (1992) e Poeschke (1992) propendono per gli inizi del XVI secolo, fornendo l'intervallo 1490-1510. Baldass (1926), invece, data l'altorilievo al 1510 ca..
Il motivo dei busti è di chiara ispirazione antiquaria, prendendo infatti a modello i doppi ritratti scolpiti sulle stele funerarie romane. In particolare può avere influito la conoscenza della stele funeraria a pseudo-edicola di Metellia Prima, già murata nella chiesa di San Salvatore a Brescia. Tale rilievo fu ripreso anche da Jacopo Bellini e Andrea Mantegna, il primo in un famoso disegno oggi conservato al Louvre, il secondo in un episodio degli affreschi della cappella Ovetari a Padova.
Testimone della fortuna di questa composizione è la trascrizione quasi puntuale del rilievo nell'incisione raffigurante il monumento funebre di Sertullius e Rancilia nell'"Hypnerotomachia Poliphili" di Francesco Colonna, edita da Aldo Manuzio nel 1499. Spesso infatti le incisioni dell'"Hypnerotomachia" derivano dai monumenti della pittura e scultura veneta del Quattrocento. L’anno di edizione dell'"Hypnerotomachia" potrebbe quindi fornire un termine ante quem per l’esecuzione del doppio ritratto.
 
FONTI E DOCUMENTI DI RIFERIMENTO
FOTOGRAFIE
Generefotografia allegata
TipoFotografia digitale
Ente proprietarioCa' D'Oro, Galleria Giorgio Franchetti
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
PosizioneTLDR2
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutorePolesel Mario
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini Onlus
Fondo di appartenenzaFondo A. Markham Schulz
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
NegativoFotoflash Mario, 1410
Formato18x24
PosizioneMARKHAM SCHULZ_1410
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutorePolesel Mario
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini Onlus
Fondo di appartenenzaFondo A. Markham Schulz
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
NegativoFotoflash Mario, 1411
Formato18x24
PosizioneMARKHAM SCHULZ_1411
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutorePolesel Mario
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini Onlus
Fondo di appartenenzaFondo A. Markham Schulz
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
NegativoFotoflash Mario, 1412
Formato18x24
PosizioneMARKHAM SCHULZ_1413
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutorePolesel Mario
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini Onlus
Fondo di appartenenzaFondo A. Markham Schulz
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
NegativoFotoflash Mario, 1413
Formato18x24
PosizioneMARKHAM SCHULZ_1415
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutorePolesel Mario
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini Onlus
Fondo di appartenenzaFondo A. Markham Schulz
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
NegativoFotoflash Mario, 1415
Formato18x24
PosizioneMARKHAM SCHULZ_1414
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutorePolesel Mario
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini Onlus
Fondo di appartenenzaFondo A. Markham Schulz
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
NegativoFotoflash Mario, 1414
Formato18x24
PosizioneSDAnderson 14409
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutoreAnderson
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini Onlus
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
NegativoAnderson, Roma, 14409
Formato19.4x23.5
PosizioneSDBohm 7722
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutoreBöhm
Data1950-1976
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini Onlus
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
NegativoBöhm, Venezia, 7722
Formato20x25
PosizioneSDBohm 7723
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutoreBöhm
Data1950-1976
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini Onlus
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
NegativoBöhm, Venezia, 7723
Formato20x25
BIBLIOGRAFIA
Citazione completa- P. Paoletti, L'architettura e la scultura del Rinascimento in Venezia, II, Venezia 1893-1897, p. 215, fig. 140
- L. Planiscig, Venezianische Bildhauer der Renaissance, Wien 1921, p. 240, fig. 248
- L. Baldass, Eine Reliefbüste von Tullio Lombardi, in "Jahrbuch der Preuzischen Kunstammlungen", 47, 1926, pp. 109-111
- L. Planiscig, Per il IV centenario della morte di Tullio Lombardo e Andrea Riccio, in "Dedalo", XII, 1932, pp. 907, 912
- L. Planiscig, Del Giorgionismo nella scultura veneziana, in "Bollettino d’arte", 28 (ottobre 1934), pp. 146-155
- A. Venturi, Storia dell’arte italiana. La Scultura del Cinquecento, vol. X, parte I, Roma-Milano 1935, p. 364
- G. Fogolari, La Galleria Giorgio Franchetti alla Ca’ d’Oro, Roma 1937, p. 11
- J. Pope-Hennessy, Italian Renaissance Sculpture, London 1958, p. 341
- F. Zava Boccazzi, La Basilica dei Santi Giovanni e Paolo in Venezia, Padova 1965, p. 142
- W. Stedman Sheard, The tomb of Doge Andrea Vendramin in Venice by Tullio Lombardo, Ph. D. diss., Yale University, New Haven 1971, pp. 160-162
- S. Wilk, Tullio Lombardo’s "Double-Portrait" Reliefs, in "Marsyas. Studies in the history of art", XVI (1972-73), 1974, pp. 67-86, fig. 1
- M. Maek-Gerard, Tullio Lombardo. Ein beitrag zur Problematik der venezianischen Werkstatt bis zu den Auswirkungen des Krieges gegen die Liga von Cambrai, Ph D. Dissertation, Johann-Wolfgang Goethe Universität, Frankfurt 1974, p. 270, nota 1
- E. Rumher, Antonio Lombardo. Versuch einer Charakteristik, in "Arte Veneta", XXVIII (1974), pp. 61-62
- F. Colonna, Hypnerotomachia Poliphili, Venice 1499, New York-London 1976, p. riii
- S. Wilk, The Sculpture of Tullio Lombardo. Studies in Sources and Meaning, New York-London 1978, p. 55, fig. 78
- G. Nepi Sciré, Essay on Ca’ d’Oro relief, in Giorgione a Venezia, Venezia 1978, pp. 203-205
- W. Stedman Sheard, Antiquity in the Renaissance, Northampton 1978-1979
- D. Pincus, Tullio Lombardo as a Restorer of Antiquities: an aspect of fifteenth century venetian Antiquarianism, in "Arte Veneta", XXXIII, 1979, p. 35, fig. 13
- W. Stedman Sheard, Giorgione and Tullio Lombardo, in Giorgione, Venezia 1979 (Atti del Convegno internazionale di studio per il 5° centenario della nascita, Castelfranco Veneto, 29 - 31 maggio 1978), pp. 201-210
- S. Lyons Caroselli, A Portrait Bust of Caterina Cornaro by Tullio Lombardo, in "Bulletin of the Detroit Institute of Arts", 61, 1983, p. 52
- F. Valcanover, Ca’ d’Oro. La Galleria Giorgio Franchetti, Milano 1986, p. 38
- P.C. Marani, Leonardo e i leonardeschi a Brera, Firenze 1987, pp. 92-94
- A. Luchs, Tullio Lombardo’s Ca’ d’Oro Relief: a Self-Portrait with the Artist’s Wife?, in "Art Bulletin", 71 (1989), pp. 230-236
- M.T. Fiorio, in Leonardo e Venezia, catalogo della mostra, Milano 1992, pp. 137-152, 392-393, cat. 87
- R.J.M. Olson, Italian Renaissance Sculpture, London-New York, 1992, pp. 146-147
- J. Poeschke, Die Skulptur der Renaissance in Italian. Michelangelo und seine Zeit, II, Munich 1992, pp. 37, 138-139
- S.B. McHam, The Chapel of St. Anthony at the Santo and the development of Venetian Renaissance sculpture, Cambridge 1994, pp. 108, 429, fig. 259
- A. Luchs, Tullio Lombardo and ideal portrait sculpture in Renaissance Venice, 1490-1530, Cambridge 1995, pp. 51-66, fig. 75-80, 83, 97
- W. Sheard Stedman, in Tiziano. Amor sacro e Amor Profano, catalogo della mostra, Milano 1995, pp. 200, 260-262, cat. 29
- M. Ferretti, Il "San Marco" del Duomo di Ravenna: Tullio Lombardo caccia due intrusi dal "Thieme-Becker", in "Prospettiva", 95-96, 1999, pp. 7, 10, fig. 5
- A. Luchs, The London “Woman in Anguish” attribuited to Cristoforo Solari: Erotic Pathos in a Renaissance Bust, in "Artibus et historiae", 47, 2003, p. 158, fig. 10
- M. Gregori, in In the Light of Apollo. Italian Renaissance and Greece, catalogo della mostra, Atene 2003, pp. 512-513, fig. 1
- I Lombardo: architettura e scultura a Venezia tra '400 e '500, a cura di A. Guerra, M.M. Morresi, R. Schofield, Venezia 2006, pp. 136-159, fig. 1
MOSTRE
TitoloLeonardo e Venezia
LuogoVenezia, Palazzo Grassi
Data1992
TitoloTiziano Vecellio. Amor Sacro e Amor Profano
LuogoRoma, Palazzo delle Esposizioni
Data1995