Lombardo Tullio - Busto maschile

 
CODICI
ID Scheda111354
 
LOCALIZZAZIONE
RegioneVeneto
Provincia
Comune
Contenitore
Collocazione specificaSacrestia
 
 
CONDIZIONE GIURIDICA
Indicazione genericaproprietà Ente ecclesiastico cattolico
 
AUTORE
Nome scelto
Dati anagrafici1455 ca./ 1532 ca.
Motivazione attribuzioneBibliografia
 
OGGETTO
Definizione
TipologiaAltorilievo
 
SOGGETTO
IdentificazioneBusto maschile
 
DATI TECNICI
Materia e tecnica
Materia e tecnica
MISURE
Altezza44.5
Larghezza40.4
Profondità22.5
 
CRONOLOGIA
Secolosec. XVI
Frazione di secolosecondo quarto
Fino a1532
Validitàante
Motivazione cronologiaBibliografia
Altre datazioni1499-1500
Altre datazioni1513-1516
Altre datazioni1505 ca.
Altre datazioni1510-1525 ca.
 
 
STATO DI CONSERVAZIONE
Stato di conservazioneDiscreto
 
RESTAURI
Data1990-1991
 
DATI ANALITICI
DESCRIZIONE
Indicazioni sul soggettoIl soggetto della scultura è motivo di discussione tra gli studiosi. Ritenuto un busto femminile da Planiscig (1916), venne in seguito identificato con San Sebastiano per lo sguardo rivolto verso l'alto (Lorenzetti, 1926; Hubala, 1965; Stedman Sheard, 1971; Niero, 1978; Chiari Moretto Wiel, 1996). Tuttavia è forse più ragionevolmente avvicinabile alla tipologia delle teste ideali dal momento che la figura non è nuda e non presenta frecce o ferite (Markham Schulz, 2004).
NOTIZIE STORICO-CRITICHE
Notizie storico criticheIl riconoscimento del busto come un’opera tarda di Tullio Lombardo, effettuato da Paoletti (1893-1897), è stato in seguito confermato anche da Planiscig (1916) e Lorenzetti (1926). Pur ritenendo valida l’attribuzione, Stedman Sheard (1971) sostiene che si tratti di una prova più precoce e la situa tra la fine del '400 e l'inizio del '500. Luchs (1995) propone per la datazione il periodo compreso tra il 1513 e il 1516, ritenendo che il busto fosse servito da esempio a Tiziano per la realizzazione della testa rivolta verso il cielo della Vergine nell’"Assunta" dipinta tra il 1516 e il 1518 per la chiesa di Santa Maria Gloriosa dei Frari. Lauber (2000) avvicina invece il rilievo raffigurante "Bacco e Arianna" (ID 134478), conservata al Kunsthistorisches Museum di Vienna, e propone per entrambe le sculture una datazione intorno al 1505. E’ Markham Schulz (2004), infine, a riprendere l’ipotesi di un’opera tarda collocandone l’esecuzione tra il 1510 e il 1525.
La destinazione originale del busto è sconosciuta.In passato è stata identificata con una delle due mezze figure di santi ricordate sia da Selvatico e Lazari nel 1852 che da Fulin e Molmenti nel 1881, sopra la porta della sacrestia. L’ipotesi di Luchs secondo cui il busto corrisponderebbe a una delle “figurete” di un perduto altare scolpito da Tullio per la scuola di Santa Maria Maggiore (Luchs, 1995), non è attendibile secondo Markham Schulz (2004) che evidenzia l’eccessiva grandezza del rilievo, incompatibile con questa ipotesi. Chiari Moretto Wiel (1996) parla invece di una provenienza da un altare della chiesa di Santo Stefano, nello specifico quello situato nella cappella absidale di sinistra. Tuttavia, data l'assenza di notizie nella letteratura di inizio '800, è probabile che esso sia frutto di una donazione alla chiesa da parte di privati (Markham Schulz, 2004).
 
FONTI E DOCUMENTI DI RIFERIMENTO
FOTOGRAFIE
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutoreLieberman Ralph
Data2002
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini Onlus
Fondo di appartenenzaFondo Lieberman
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
NegativoLieberman, VE.45.37
Formato20x25
PosizioneSDLieberman VE45_37
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutoreLieberman Ralph
Data2002
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini Onlus
Fondo di appartenenzaFondo Lieberman
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
NegativoLieberman, VE 45.39
Formato20x25
PosizioneSDLieberman VE45_39
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutoreLieberman Ralph
Data2002
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini Onlus
Fondo di appartenenzaFondo Lieberman
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
NegativoLieberman, VE 45.41
Formato20x25
PosizioneSDLieberman VE45_41
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutoreLieberman Ralph
Data2002
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini Onlus
Fondo di appartenenzaFondo Lieberman
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
NegativoLieberman, VE 45.36
Formato20x25
PosizioneSDLieberman VE45_36
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutoreLieberman Ralph
Data1997
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini Onlus
Fondo di appartenenzaFondo Lieberman
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
NegativoLieberman, VE. Stef. 45.9
Formato20x25
PosizioneSDLieberman VE_Stef45_9
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutoreLieberman Ralph
Data1997
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini Onlus
Fondo di appartenenzaFondo Lieberman
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
NegativoLieberman, 45.7
Formato20x25
PosizioneSDLieberman 45_7
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutoreLieberman Ralph
Data1997
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini Onlus
Fondo di appartenenzaFondo Lieberman
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
NegativoLieberman, 45.6
Formato20x25
PosizioneSDLieberman 45_6
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutoreLieberman Ralph
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini Onlus
Fondo di appartenenzaFondo Lieberman
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
NegativoLieberman, VE. Stef. 45.8
Formato20x25
PosizioneSDLieberman VE_Stef45_8
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
Data1954
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini Onlus
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
NegativoArchivio Correr, Venezia, Varie 7583
Formato15.6x20
PosizioneSDArch_Correr Varie7583
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutoreBöhm
Data1950-1976
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini Onlus
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
NegativoBöhm, Venezia, 9338
Formato20x25
PosizioneSDBohm 9338
Generefotografia allegata
Tipopositivo b/n
AutoreBöhm
Data1910-1950
Ente proprietarioFondazione Giorgio Cini Onlus
CollocazioneFondazione Cini/ Fototeca Ist. di Storia dell'Arte
NegativoBöhm, Venezia, 3737
Formato20x25
PosizioneSDBohm 3737
BIBLIOGRAFIA
Citazione completa- P. Paoletti, L'architettura e la scultura del Rinascimento in Venezia, II, Venezia 1893-1897, p. 254
- F. Apollonio, La chiesa e il convento di Santo Stefano in Venezia, Venezia 1911, p. 34
- L. Planiscig, Über eine Figur Tullio Lombardis und andere Holzskulpturen des frühen Venezianischen Cinquecento, in "Kunst und Kunsthandwerk", XIX, 1916, p. 373
- L. Planiscig, Venezianische Bildhauer der Renaissance, Wien 1919, pp. 250, 252
- G. Lorenzetti, Venezia e il suo estuario, Venezia 1926, p. 474
- L. Planiscig, Per il IV centenario della morte di Tullio Lombardo e Andrea Riccio, in "Dedalo", XII, 1932, pp. 911, 914
- E. Hubala, in E. Egg et alii, Oberitalien Ost (Reclams Kunstführer, Italien, II, a cura di M. Wundram), Stuttgart 1965, p. 940
- W. Stedman Sheard, The tomb of doge Andrea Vendramin in Venice by Tullio Lombardo, Phd Dissertation, Yale University, New Haven 1971, pp. 162-163
- A. Luchs, Tullio Lombardo and ideal portrait sculpture in Renaissance Venice, 1490-1530, Cambridge 1995, pp. 95-97, 285-286, figg. 157-158
- M.A. Chiari Moretto Wiel, La chiesa di S. Stefano: il patrimonio artistico, in Gli Agostiniani a Venezia e la chiesa di Santo Stefano, atti della giornata di studio, Venezia, 10 novembre 1995, Venezia 1997, p. 258, nota 60
- M.A. Chiari Moretto Wiel, in M.A. Chiari Moretto Wiel, A. Gallo, E. Merkel, La chiesa di Santo Stefano, arte e devozione, Venezia 1996, p. 33
- R. Salvadori e T. Bergamo Rossi, Venice. Guide to sculpture from the origins to the 20th Century, Venezia 1997, p. 23
- R. Lauber, in I tesori della fede. Oreficeria e scultura dalle chiese di Venezia, catalogo della mostra, Venezia 2000, pp. 81-83, cat. 22
- A. Markham Schulz, in Il Camerino di alabastro. Antonio Lombardo e la scultura all’antica, catalogo della mostra a cura di M. Ceriana, Milano 2004, pp. 212-213, cat. 46
MOSTRE
TitoloI tesori della fede. Oreficerie e sculture dalle Chiese di Venezia
LuogoVenezia, Chiesa di San Barnaba
Data2000
TitoloIl Camerino di alabastro. Antonio Lombardo e la scultura all'antica
LuogoFerrara, Castello Estense
Data2004